Le Alpi Albanesi, la speciale attrazione turistica

Le Alpi Albanesi con la loro bellezza naturale attirano sempre più l’attenzione dei turisti locali e stranieri, che godono dei momenti di tranquillità, di acqua e di aria pulita che le caratterizzano.

Il primo ministro Edi Rama ha pubblicato oggi le vedute delle Alpi albanesi, invitando i turisti locali e stranieri a visitarle.

“Buongiorno con l’aria delle Alpi albanesi”, dice il primo ministro Rama.

Uno dei territori più attraenti e affascinanti delle terre albanesi con tante bellezze naturali e grandi risorse turistiche, sono le Alpi Albanesi.

Rappresentate da un rilievo montuoso dai numerosi contrasti, attraversato da valli fluviali dalle acque cristalline, gole e passi montani che incuriosiscono a proseguire ulteriormente nell’esplorazione della natura, con una ricca vegetazione, le Alpi Albanesi rappresentano un gioiello di valore unico per l’Albania e anche in il mondo.

Le vette delle montagne di questo territorio sembrano toccare il cielo. La loro straordinaria bellezza si riflette nelle acque limpide dei fiumi come Shala, Valbona, Curraj, Cemi, Moraça, ecc., così come nei laghi glaciali come quelli di Peja, Jezerca, Dobërdol, Sylbica, ecc., offrendo uno spettacolo favoloso tranquillità e un livello di adrenalina che cambia ogni momento in cui ti godi le tante bellezze di questo spazio.

Montagne come Radohima, Maja Hekurave, Maja e Arap, Maja e Shkëlzen, ecc. fungono da punti di triangolazione, offrendo un panorama diverso, che tenta lo spirito avventuroso di ogni visitatore a vedere le bellezze naturali che li circondano.

I numerosi monumenti naturali come Shoshaj, Valbona, canyon di Cemi, grotta Dragobi, picco Arap, grotta Rrathë, grotta Akulli, grotta Haxhi, grotta Njerzevi Lagur, Shoshaj, Valbona, sorgente Okoli, Straza, Kiri, Koprishti, Vukli, ecc., la cascata di Theth, Grunas, ecc., oltre a numerosi biomonumenti come l’ahishta di Gurra e Hasan Gashi, il cipresso del Lago Ponareve, l’abete rosso di Rragami, il pino bandiera del collo di Peja, l’Habitat di Salamandra, il platano di Toplans sono un indicatore molto significativo del grande patrimonio naturale di questa zona in termini di turismo.

A ciò si aggiunge l’esistenza di aree protette come il Parco Nazionale di Theth, il Parco Nazionale di Valbona, che sono una garanzia per la longevità di queste bellezze naturali non solo nel presente ma anche nel futuro.

Un altro prezioso potenziale delle Alpi Albanesi è la ricchezza culturale, l’ospitalità e la grande generosità degli abitanti della zona. Alcune delle zone turistiche più popolari delle Alpi sono Thethi, Razma, Valbona, Vermoshi, ecc. Qui dobbiamo anche aggiungere la valle Drini di epica bellezza, dove un viaggio in traghetto da Fierza a Koman lascerebbe un’impressione indimenticabile anche ai visitatori più indifferenti.


Posted

in

by

Tags:

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *